News

Brexit: Amazon annuncia le modifiche all’FBA e all’EFN

/
Date04 Ago 2020
/
Posted By
/

Il Regno Unito lascerà inevitabilmente l’Unione Europea il 1° gennaio 2021, dopo che non sarà stata scelta l’opzione di una proroga del termine. La natura precisa delle relazioni future e l’eventuale applicazione di tariffe in futuro sono ancora in fase di negoziazione.

Ciò che è chiaro, tuttavia, è che dal 2021 ci sarà un nuovo confine doganale tra lo Stato insulare e l’UE. Amazon ha ora annunciato l’impatto che questo avrà sulle attività commerciali dei venditori sul mercato.

Fermare i trasferimenti di scorte attraverso la frontiera doganale tra l’UE e il Regno Unito

Quindi dal 1° gennaio 2021 ci saranno alcuni cambiamenti per i concessionari che vendono nel Regno Unito. Amazon ha ora annunciato due importanti cambiamenti:

  • I trasferimenti di inventario con spedizioni paneuropee tra il Regno Unito e l’UE saranno bloccati;
  • Gli ordini dei clienti con spedizione attraverso Amazon (FBA) dal Regno Unito all’UE e viceversa non possono più essere effettuati perché la spedizione attraverso Amazon attraverso la rete europea di trasporto merci (EFN) non attraverserà più il confine tra il Regno Unito e l’UE.

Secondo Amazon, la spedizione paneuropea delle scorte all’interno dell’UE (cioè in Germania, Francia, Italia e Spagna) non è interessata.

Amazon raccomanda di suddividere lo stock

I commercianti che ora vogliono proteggere le loro vendite nel Regno Unito e nell’UE sono consigliati dalle aziende di dividere le loro scorte, in modo da avere scorte sufficienti su entrambi i lati del futuro confine doganale.

È consigliabile informarsi subito sui possibili requisiti per la spedizione di scorte attraverso il confine doganale tra il Regno Unito e l’UE, dopo tutto, molte informazioni sono richieste come parte di una dichiarazione doganale (ad esempio i numeri di identificazione IVA, i numeri EORI o alcune licenze).